Spaccio, straniero arrestato al parco Novi Sad con quasi un chilo di hashish

Individuato dai Carabinieri mentre cedeva la sostanza. Inseguito e bloccato a fatica

Nel tardo pomeriggio di ieri, nell’ambito di uno specifico servizio antidroga nel Centro di Modena, i carabinieri in borghese della sezione operativa del Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Modena hanno arrestato in flagranza di reato nei pressi del Parco Novi Sad un tunisino senza fissa dimora. Il giovane è accusato di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

I carabinieri lo hanno sorpreso mentre cedeva qualcosa a tre connazionali - in corso di identificazione - e hanno cercato di fermarlo. L'uomo ha però opposto attiva resistenza spintonando, strattonando e scagliando una bottiglia di vetro contro i militari, fortunatamente senza colpire i bersagli.

Una volta fermato e perquisito, è stato trovato in possesso di 920 grammi di hashish e 4 grammi di cocaina, nonché di 785 euro in contanti. Tratto in arresto, è stato condotto in carcere a Sant'Anna, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, due famigliari del paziente carpigiano in Terapia Intensiva

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

Torna su
ModenaToday è in caricamento