rotate-mobile
Cronaca Canalchiaro / Rua dei Frati Minori

Spacciatore in manette, il cane antidroga incastra un pusher in centro storico

Un'operazione congiunta di Polizia di Stato e Municipale ha permesso di arrestare un giovane marocchino residente in centro a Modena, che custodiva in casa oltre un chilo di hashish. Decisive le segnalazioni dei residenti e l'intervento del segugio Axel

Da tempo le forze dell'ordine cittadine ricevevano segnalazioni da parte di alcuni cittadini del centro storico, che avevano notato un viavai sospetto in un'abitazione di Rua Frati Minori. Polizia di Stato e Polizia Municipale, come sempre più spesso accade, hanno quindi organizzato un'operazione congiunta per fare chiarezza sugli indizi forniti dai residenti, riuscendo così ad arrestare uno spacciatore di droga.

La Squadra Mobile ha svolto alcuni appostamenti, verificando che in effetti l'abitazione era frequentata da molti giovani, che entravano e uscivano liberamente. Gli agenti hanno quindi individuato uno straniero nordafricano come il fulcro di quel “pellegrinaggio”, decidendosi quindi a passare all'azione. Approfittando di un appuntamento dello straniero – regolarmente residente in centro storico – all'ufficio per i permessi ZTL, poliziotti e vigili lo hanno bloccato e ricondotto alla sua abitazione, dove è scattata la perquisizione nella mattinata di ieri.

Da Sassuolo è arrivato anche Axel, l'infallibile cane antidroga della Municipale, che ha permesso di scoprire i nascondigli dello stupefacente, suddiviso fra un contenitore in sala da pranzo e un'altro in cantina. In totale sono spuntati diversi panetti di hashish per un peso di 1 chilo e 160 grammi e una busta con 45 grammi di marijuana. Gli agenti hanno poi individuato bilancini di precisione, telefoni cellulari, coltelli e denaro contante: tutto materiale sequestrato come prova inconfutabile dell'attività di spaccio.

E' così finito in arresto F.C., marocchino di 28 anni, che la Polizia Municipale ritiene fosse uno dei fornitori dei giovani della “movida” modenese. I clienti si recavano presso la sua abitazione per acquistare le dosi, proprio nei pressi delle zone più frequentate del centro storico in ore serali e notturne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore in manette, il cane antidroga incastra un pusher in centro storico

ModenaToday è in caricamento