Droga, spacciatore arrestato e liberato due volte in pochi giorni

Obbligo di firma dopo il secondo arresto a carico di un 37enne tunisino residente a Soliera, bloccato due volte dai Carabinieri

E' stato arrestato, processato e rimesso in libertà con la sola misura dell'obbligo di firma. Per la seconda volta in circa due settimane. Quanto accaduto a Soliera è abbastanza emblematico delle dinamiche giudiziarie che stanno dietro i quotidiani arresti per la vendita di stupefacenti, i cui protagonisti sono spesso e volentieri lasciati nelle condizioni di riprendere gli affare dopo appena poche ore di pausa. In questo caso l'episodio si riferisce ad un 37enne tunisino, già arrestato qualche giorno fai dai militari del paese, poi condannato e tornato a piede libero per la sospensione della pena.

Un passaggio in tribunale che non ha scoraggiato il nordafricano, che ha continuato a vendere droga a Soliera. I militari lo hanno sorpreso anche nella serata di sabato scorso, dopo che aveva ceduto 1,5 grammi di cocaina ad un 34enne carpigiano in via Roma. Finito di nuovo in manette, il pusher è tornato di nuovo davanti al giudice, che ha stabilito per lui la misura cautelare alternativa al carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

Torna su
ModenaToday è in caricamento