Spaccio di crack, ancora un arresto in zona Tempio

Un pusher nigeriano è stato fermato dai carabinieri in via Paolo Ferrari. Segnalato l'acquirente

La zona Tempio si conferma la più gettonata dagli spacciatori di droga nelle ultime settimane, almeno stando agli arresti che si susseguono in quel particolare quadrante di città. Ieri è toccato ai Carabinieri della Sezione Operativa, che sono riusciti ad individuare un 33enne nigeriano, già noto alle forze dell'ordine, mentre era intento a cedere merce ad un cliente.

L'episodio di spaccio è avvenuto in via Paolo Ferrari e immediatamente i militari sono intervenuti per fermare sia il pusher che il compratore, accertando la cessione di una dose di crack. Una sostanza, derivata dalla cocaina, che è tornata in voga negli ultimi mesi anche sulla piazza modenese.

La droga è stata recuperata e nelle tasche del nigeriano sono stati trovati 265 euro, poi sequestrati. Lo straniero è poi stato accompagnato in cella in attesa del processo.

L’acquirente, un cittadino dell'est Europa, è stato segnalato amministrativamente alla Prefettura quale consumatore di sostanze stupefacenti ed entrambi sono stati sanzionati ai sensi delle norme anti-covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento