Cronaca Via Fratelli Rosselli

Droga in zona Fratelli Rosselli, due spacciatori in manette dopo una pequisizione

Due giovani albanesi sono stai fermati dalla Squadra Mobile. Sul comò della camera da letto 88 grammi di cocaina e materiale per il confezionamento delle dosi

Ad alcuni giorni di distanza da un importante arresto ai danni di una spacciatrice filippina di shaboo, la Squadra Mobile di Modena ha mantenuto alta l'attenzione sul fenomeno dello spaccio nel quartiere che ruota intorno a via Fratelli Rosselli, riuscendo a mettere a segno un nuovo successo nei confronti della criminalità. Ieri, infatti, i poliziotti hanno intercettato due cittadini albanesi, che si aggiravano con atteggiamento sospetto a bordo di una autovettura.

I due stranieri, due giovani disoccupati di anni 23 e 26, sono stati fermati e perquisiti: con loro avevano ben 2.300 euro in contanti, circa i quali non sono stati in grado di giustificare la provenienza, fornendo risposte evasive e contraddittorie. Da qui la decisione di procedere alla perquisizione della loro abitazione, dove è emersa con chiarezza la vera natura dei loro introiti economici.

Sopra un comò della camera da letto, infatti, sono state rinvenute varie confezioni contenenti cocaina, per un peso complessivo di 88 grammi, oltre ad una serie di strumenti utilizzati per la preparazione e il confezionamento in dosi della sostanza stupefacente. Il tutto, insieme al denaro contante e a cinque telefoni cellulari, è stato sottoposto a sequestro.

Alla luce di queste prove schiaccianti i due albanesi sono stati tratti in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotti in cella al Sant'Anna, come disposto dal Magistrato di turno, a disposizione della Autorità Giudiziaria.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in zona Fratelli Rosselli, due spacciatori in manette dopo una pequisizione

ModenaToday è in caricamento