Spaccio di cocaina a Carpi, ennesimo arresto. Droga nascosta nel misuratore di pressione

In manette un 37enne carpigiano, identificato come uno dei "fornitori" nei principali locali della movida del centro storico

I servizi antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Carpi continuano a dare buoni risultati, anche dopo le due importanti operazioni deelle settimane score. Un altro pusher è stato assicurato alla giustizia nell’ambito dei controlli in alcuni locali della citta noti per essere meta anche degli spacciatori. Numerose, anche in questo caso, sono state le dosi di stupefacenti sequestrate dai militari.

In particolare un 37enne carpigiano  è stato arrestato dopo essere stato trovato in possesso di un etto di cocaina che stava tentando di spacciare facendo la spola tra alcuni locali del centro storico. I militari, che ben conoscevano l’uomo per i suoi precedenti specifici, lo hanno fermato a bordo della sua auto trovando la polvere bianca nascosta nella custodia di uno sfigmomanometro, un macchinario per misurare la pressione sanguigna, che il pusher aveva riposto all’interno del cruscotto.

A casa, invece, sono state rinvenute altre dosi, già confezionate, nascoste dentro una scatola di veleno per zanzare. L’arrestato è stato portato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, due famigliari del paziente carpigiano in Terapia Intensiva

Torna su
ModenaToday è in caricamento