Usano l'officina come base per lo spaccio, incastrati marito e moglie

L'impresa di famiglia in via Emilio Po era anche un punto per la vendita di cocaina. Dopo un blitz interforze è finito in manette un 60enne pluripregiudicato ed è stata denunciata la moglie

La collaborazione fra la Squadra Mobile della Polizia di Stato e gli agenti della Polizia Municipale ha portato all'interruzione dell'ennesima piazza di spaccio in città. Questa volta la situazione che si è presentata agli agenti è stata un po' diversa dal solito, in quanto la cessione di droga avveniva all'interno di un'attività lavorativa regolare, un'officina meccanica situata in via Emilio Po. nel tempo erano state raccolte diverse segnalazioni da parte dei residenti della zona, cui non era sfuggito un viavai sospetto, ben differente da quello della tradizionale clientela di un meccanico.

Grazie ad una serie di appostamenti poliziotti e vigili hanno notato diverse persone già note come tossicodipendenti che si recavano presso l'officina, rimanendovi per pochi istanti. I compratori sono così stati fermati, a ditanza, e trovati in possesso di singole dosi di cocaina acquistate qualche minuto prima. 

Ieri i poliziotti hanno subito proceduto al blitz “interforze” chiedendo collaborazione anche all'Unità cinofila della Guardia di Finanza. All'interno dell'officna erano presenti i due coniugi che gestivano l'attività, un 60enne e la moglie 41enne, entrambi italiani. I due sono stati colti in flagrante, nonostante la donna abbia cercato di scaraventare a terra tutto lo stupefacente che si trovava su un tavolo. Il marito è andato in escandescenza, opponendo resistenza e proferendo frasi minacciose del tipo “ti faccio vedere io chi sono", "se mi togli le manette ti faccio vedere cosa ti faccio" e "questa ve la faccio pagare.”

Durante la perquisizione nell’officina sono state rinvenute diverse dosi di cocaina per un totale di 20 grammi oltre che 4 bilancini di precisione e materiale utile per il confezionamento. L’uomo è stato peraltro trovato in possesso della somma di 250.00 euro, sequestrata come provento della cessione della droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In accordi con l'autorità giudiziaia si è deciso di procedere all’arresto per l’uomo, pluripregiudicato, ed alla denuncia della donna, madre di due figli e fino a ieri incensurata.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento