Spaccio tra la stazione il Novi Sad, pusher in manette dopo un inseguimento

Un servizio congiunto della Polizia di Stato e della Municipale ha permesso di bloccare un 32enne nigeriano, giò noto alle forze dell'ordine. Aveva con sè diverse dosi di marijuana, mentre altre erano state smerciate sotto l'occhio delle telecamere

Ieri pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile e della Polizia Municipale hanno svolto uno dei consueti servizi congiunti di pattugliamento delle zone più "calde" dello spaccio, nei parchi, nell'area di viale Gramsci e della stazione ferroviaria. L'operazione ha permesso di idndividuare e successivamente arrestare uno spacciatore di marijuana. Gli agenti hanno infatti notato lo straniero, un 32enne nigeriano già conosciuto alle Forze dell’ordine, nei pressi della Stazione ferroviaria e hanno deciso di tenere sotto controllo i suoi spostamenti.

Così dopo aver ricevuto una telefonata, il nigeriano si è diretto in via Nicolò dell’Abate, dove in cambio di denaro ha ceduto un pacchetto a due giovani, che si sono poi allontanati. Lo spacciatore si è diretto quindi verso il parco Novi Sad, dove gli agenti hanno potuto assistere a ben cinque cessioni di stupefacente. Lo straniero si è però accordo della presenza della Polizia e si è dato alla fuga in sella ad una bicicletta in direzione di via Berengario: nei pressi dell’ingresso dell’università ha abbandonato il suo mezzo e ha fatto dietro front, correndo di nuovo verso il centro del parco.

Gli agenti lo hanno inseguito e raggiunro e, con non poca fatica, sono riusciti ad ammanettarlo dopo una colluttazione. Il nigeriano è stato trovato in possesso di 54 grammi di marijuana, della somma di 165 euro in banconote di vario taglio e di due telefoni cellulari. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

I vari episodi di spaccio sono stati documentati anche dalle riprese delle telecamere di video sorveglianza cittadina. Il 32enne è stato poi accompagnato in Questura ed trattenuto, come disposto dal Magistrato di turno, in attesa del processo direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento