Spaccio in piazza Tien An Men, la Municipale arresta un pregiudicato

Bloccato in flagranza un 32enne nordafricano, poi processato e rimesso in libertà con il divieto di dimora a Sassuolo

Un arresto ed il sequestro di sostanza stupefacente, pari a 1,3 grammi, due telefoni cellulari con tre schede sim e 460 € in contanti: è questo il bilancio di un’attenta attività d’indagine da parte della Polizia Locale di Sassuolo. A seguito di una attività di osservazione e controllo, infatti, gli agenti della Polizia Locale attraverso la visione delle immagini di videosorveglianza hanno iniziato a monitorare piazza Tien An Men notando la continua presenza di un cittadino di etnia nordafricana ed un andirivieni di persone.

I controlli, sul posto in borghese, sono proseguiti per alcuni giorni fino all’intervento, avvenuto alle ore 19 del 6 novembre scorso con l’ausilio dell’unità cinofila. 

N.I, 32enne di origini marocchine e senza fissa dimora, è stato tratto in arresto in flagranza di reato. L’uomo è poi risultato già condannato, nel 2018, per falsa attestazione delle generalità e su di lui gravano diverse condanne e denunce per spaccio di sostanze stupefacenti e per possesso di armi compiuti risalenti allo scorso anno.

L’uomo è stato giudicato il giorno seguente per direttissima e condannato a 6 mesi ed al divieto di dimora sul nostro territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento