rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Sassuolo / Via Stazione

Stupratore in fuga arrestato dai Carabinieri alla stazione di Sassuolo

E' finito in carcere un 26enne marocchino, rintracciato dall'Arma nei pressi della stazione. Era ricercato da oltre due mesi per la violenza sessuale e le lesioni commesse ai danni di una trentenne di Savignano sul Rubicone

Dopo due mesi di latitanza si è conclusa la fuga di un marocchino 26enne, che dal 14 novembre scorso era sulla lista dei ricercati delle forze dell'ordine, per un fatto molto grave commesso in Romagna, in un parco di Savignano, in provincia di Forlì-Cesena. Quella notte, infatti, lo straniero si era reso protagonista di un violento abuso sessuale ai danni di una trentenne.

Il nordafricano aveva adocchiato la donna in tarda serata all'interno di un bar e poi l'aveva seguita attraverso un parco del paese. Qui l'aveva raggiunta, spintonata ripetutamente, afferrata per i capelli e trascinata con forza in un anfratto, costringendola a subire violenza sessuale e procurandole lesioni.

Dopo una attenta ricerca, nel tardo pomeriggio di venerdì 20, i militari del Comando Stazione Carabinieri di Savignano sono riusciti a individuare il 26enne nei pressi della stazione ferroviaria di Sassuolo e lo hanno arrestato. Per lui è scattata la custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale Ordinario di Forlì lo scorso 13 gennaio. I reati contestati sono violenza sessuale aggravata (anche per aver commesso il fatto per motivi abietti) e lesioni personali aggravate (escoriazioni alle mani, all’addome ed alle ginocchia con ematoma in regione parietale cranica sinistra).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupratore in fuga arrestato dai Carabinieri alla stazione di Sassuolo

ModenaToday è in caricamento