rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

"Vengo a Modena ad ucciderti con questo coltello", intercettato in stazione e arrestato per tentato omicidio

Un cittadino rumeno di trent'anni è stato bloccato mentre stava recandosi a casa di una connazionale, armato di coltello. Decisivo l'intervento di un ragazzo a bordo del treno su cui il malvivente viaggiava

Nei giorni scorsi le forze dell'ordine sono riuscite a impedire quella che sarebbe potuta essere l'ennesima tragedia di cronaca. Nella serata di sabato scorso, infatti, gli agenti del Posto di Polizia Ferroviaria di Modena, del Commissariato di Carpi e della Squadra Mobile hanno tratto in arresto un cittadino rumeno trentenne, residente a Misano Adriatico (RN) e indagato per il delitto di tentato omicidio.

La conoscenza online e le prime minacce

Vittima di questa storia è una connazionale del'uomo, residente nel modenese. I due si erano conosciuti solo poche settimane prima attraverso un sito web di incontri e alla fine avevano concordato di incontrarsi di persona a Modena. La donna, tuttavia, nel corso dei colloqui a distanza in chat e in videochiamata aveva iniziato ad insospettitasi per il comportamento aggressivo ed insistente dell'uomo. Così aveva deciso di annullare l'appuntamento fissato per sabato 17 dicembre.

Una decisione che il rumeno on aveva per nulla gradito. Da quel momento, infatti, erano iniziate condotte persecutorie ai danni della donna, con offese e minacce di morte ripetute, nel tentativo di farle cambiare idea. Nonostante la ragazza sia rimasta irremovibile, lo straniero ha deciso di ignorare il suo rifiuto e di recarsi lo stesso a Modena nella data che inizialmente era stata concordata.

Aveva anche palesato questa sua intenzione in modo molto chiaro, attraverso una videochiamata nella quale aveva anche mostrato un coltello da cucina, presentandolo come l'arma che avrebbe usato contro la vittima. La donna, come riferito poi alla Polizia, si era accorta di un atteggiamento profondamente alterato della persona in questione, i cui propopositi sembravano terribilmente sinceri.

Il viaggio e l'intervento provvidenziale di un ragazzo

Il rumeno ha quindi mantenuto fede a quanto dichiarato e il 17 dicembre si è messo in treno, salendo a bordo di un regionale dalla stazione di Misano per recarsi a Modena. Nel viaggio, tuttavia, l'uomo si è addormentato e si è risvegliato in tempo solamente per accorgersi dell'errore e scendere alla stazione di Fiorenzuola, nel piacentino. Qui ha preso un altro convoglio in direzione opposta.

Durante il tragitto, fortunatamente, è entrato in gioco un altro attore, fondamentale in questa vicenda. Un giovane passeggero minorenne, infatti, ha udito e compreso il contenuto delle conversazioni in lingua rumena che l'uomo intratteneva con la vittima: con spiccato e lodevole senso civico, il ragazzo ha contattato il 112 allenando i Carabinieri del luogo che, a loro volta, hanno informato immediatamente il Posto di Polizia Ferroviaria di Modena

Gli agenti della Polfer di Modena, grazie alle descrizioni fornite, sono riusciti ad individuare ed a fermare l'uomo presso la Stazione ferroviaria centrale e, dopo averlo sottoposto a perquisizione personale, hanno rinvenuto il giò citato coltello da cucina ed un altro attrezzo, che sono stati sequestrati.

L'arresto

Le dichiarazioni rese dalla donna, del testimone oculare, il recupero delle chat, il sequestro dell'arma illegalmente portata dall'indagato, nonché le dichiarazioni rese anche dalla madre dello stesso in relazione a precedenti trascorsi giudiziari del figlio nel suo paese d'origine, hanno consentito alla Polizia di acquisire una piattaforma probatoria gravemente indiziante a carico dell'indagato. La Procura della Repubblica ha quindi richiesto la convalida dell'arresto e, ravvisando anche il pericolo concreto che il delitto potesse essere ritentato, ad avanzare contestualmente richiesta di applicazione della misura della custodia in carcere. 

Il 19 dicembre il Gip ha convalidato l'arresto del rumeno, che si trova presso il carcere di Sant'Anna.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vengo a Modena ad ucciderti con questo coltello", intercettato in stazione e arrestato per tentato omicidio

ModenaToday è in caricamento