rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Castelvetro di Modena

Affari d'oro con lo spaccio di cocaina, in manette tre fratelli ventenni

I tre gestivano un ampio traffico "comodamente" dalla loro abitazione di Solignano. Martedì sera il blitz dei Carabinieri, che hanno sequestrato ben 88.000 euro accumultati dai tre negli ultimi tempi

Nella serata del 5 maggio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sassuolo si sono resi protagonisti dell'ennesimo colpo al traffico di stupefacenti nel distretto. I militari hanno infatti tratto in arresto tre fratelli maghrebini, poco più che ventenni, che avevano allestito una piazza di spaccio presso la loro abitazione di Solignano, frazione di Castelvetro.

I Carabinieri già da tempo erano sulle loro tracce e negli ultimi periodi le attività di pedinamento, controllo e osservazione avevano permesso di constatare un andirivieni di ragazzi che si portavano nei pressi della casa dei tre. Per non compromettere l’operazione era davvero importante attendere il momento più opportuno per intervenire, momento che è arrivato martedì sera, quando uno dei fratelli dopo aver ricevuto la telefonata da un acquirente è sceso in strada per consegnargli una dose di cocaina.

A quel punto gli uomini dell'Arma sono intervenuti bloccando sia lo spacciatore che l’acquirente e riuscendo in pochi secondi ad entrare nell'abitazione, prima che gli altri due fratelli riuscissero a disfarsi dello stupefacente, che è stato rinvenuto nascosto in un intercapedine insieme a bilancini e materiale per il confezionamento.

La cosa più sorprendente è stato il rinvenimento di diversi pacchi incellophanati con un sorprendente quantitativo di denaro, che i ragazzi avevano accumulato con l’attività di spaccio. Parliamo di ben 88.000 euro, che sono stati sequestrati al pari dei 52 grammi di cocaina rinvenuta. I tre sono stati scortati presso il carcere della Dozza a Bologna, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti non sembra aver risentito molto delle restrizioni per l'emergenza coronavirus: infatti, in questo periodo i Carabinieri della Compagnia di Sassuolo hanno tratto in arresto 13 persone e deferito in stato di libertà altre 5 persone. Dall’inizio del 2020 la compagnia di sassuolo ha tratto in arresto 35 persone, oltre 10 kg di cocaina e hashish e oltre 200.000 euro provento dell’attività di spaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affari d'oro con lo spaccio di cocaina, in manette tre fratelli ventenni

ModenaToday è in caricamento