rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Castelvetro di Modena

Spaccio a Castelvetro, arrestato in aeroporto in quinto pusher della banda

Il 29enne nordafricano era rientrato nel suo paese di origine ed è stato bloccato non appena tornato in Italia

Nella giornata di ieri i carabinieri della Compagnia di Sassuolo hanno tratto in arresto il quinto ed ultimo destinatario della misura cautelare che il 17 gennaio scorso aveva portato in cella altri quattro marocchini. Ad essere stato catturato è stato un 29enne di origine magrebina, ma residente in Castelvetro di Modena, che durante la precedente operazione si era reso irreperibile.

Individuato nel paese di origine, è stato intercettato e fermato presso l'aeroporto di Bologna, dove era appena atterrato. Dopo la sua identificazione e notifica del provvedimento è stato portato presso il carcere di Bologna a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Come si ricorderà, il teatro dell'inchiesta, svolta con appostamenti e intercettazioni, è quello delle colline e delle campagne intorno a Castelvetro, nelle quali gli spacciatori agivano potendo contare su una clientela consolidata e abitudinaria, che si riforniva con continuità due o tre volte al mese. Sono stati come detto 32 i clienti censiti, di cui 10 segnalati alla Prefettura: ascuirenti in larga parte italiani, senza particolari distinzioni di età , provenienti dalle zone limitrofe.

In manette erano già finiti quattro cittadini marocchini, regolarmente residenti sul territorio da tempo, di età compresa fra i 39 e i 45 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio a Castelvetro, arrestato in aeroporto in quinto pusher della banda

ModenaToday è in caricamento