rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca

Gioco di squadra tra i negozianti del centro, la Polizia arresta un ricercato

L'uomo, un trentenne lituano, aveva cercato di vendere gioielli rubati a più negozi di Modena. Bloccato dalla Polizia su segnalazione dei commercianti

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Modena hanno ricevuto da parte di una gioielleria la segnalazione di una persona sospetta, in quanto questa si era presentata già in diversi negozi cercando di vendere monili in oro e argento. Nel frattempo i negozianti hanno diffuso l'informazione anche fra colleghi, fornendo una descrizione dell'individuo in questione, che indossava una giacca di pelle, un berretto e occhiali da sole.

Una scelta azzeccata che ha messo in moto una sinergia positiva, che intorno alle ore 20 ha dato i suoi frutti. A quell'ora, poco prima della chiusra, la dipendente di una gioielleria ha chiamato la Sala operativa della Questura per segnalare la presenza dell’uomo che effettivamente stava tentando di venderle dei gioielli.

La Volante è accorsa sul posto ed è riuscita a fermare la persona, identificata in C.A. sedicente cittadino polacco, privo di documenti di identità, di circa 35 anni. L'uomo aveva con sè due collanine e tre anelli, probabilmente d’argento, ed indossava una giacca in pelle con ancora l’etichetta riportante il prezzo di 1.100 euro, verosimilmente rubato e quindi posto sotto sequestro.

Un esame più approfondito sullo straniero ha permesso di scoprire che in realtà non è di nazionalità polacca, ma quasi certamente di origine lituanalituano e destinatario di una misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma per reato di furto in danno di una gioielleria nella capitale.  All’uomo è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare e tradotto presso il carcere di Sant’Anna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco di squadra tra i negozianti del centro, la Polizia arresta un ricercato

ModenaToday è in caricamento