Fatte brillare quattro bombe a mano rivenute nel centro di Mirandola

Gli ordigni di provenienza americana erano stati rivenuti a fine maggio nel solaio di un condominio di piazza Costituente. Ieri l'intervento degli artificieri

Lo scorso 28 maggio, nel corso dei lavori di ristrutturazione che si stanno svolgendo presso un condominio di piazza Costituente, nel centro di Mirandola, erano state rinvenute in modo fortuito quattro granate d'epoca. Si trattava infatti delle bombe a mano Mk2, le celebri "anasa" in uso all'esercito statunitense dgià durante la seconda guerra mondiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ritrovamento era stato segnalato ai Carabinieri, che hanno attivato il protocollo per la messa in sicurezza. Ieri pomeriggio, verso le 15, gli artificieri hanno trasportato gli ordigni in aperta campagna, in via Montirone e li hanno fatto brillare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento