rotate-mobile
Cronaca

I sindacati bocciano la "Buona Scuola", una settimana di mobilitazione

Ciclo di assemblee nelle scuole della provincia, organizzate dai tre sindacati confederali, in attesa di una manifestazione nazionale a Roma

Anche a Modena i sindacati confederali della scuola si mobilitano unitariamente per contrastare i contenuti negativi del ddl del governo sulla “buona scuola”. La settimana prossima Flc-Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola terranno assemblee in tutta la provincia per discutere il progetto del governo, analizzare le criticità modenesi e spiegare le ragioni della protesta, che sabato prossimo 18 aprile sfocerà in una manifestazione nazionale a Roma.

«I nostri obiettivi si possono riassumere in tre punti – spiegano i segretari provinciali di Flc-Cgil Stefano Colombini, Cisl Scuola Monica Barbolini e Uil Scuola Liviana Cassanelli – Noi chiediamo la stabilizzazione dei precari, chiarezza sul ruolo della dirigenza scolastica relativamente agli aspetti didattici ed educativi, la disciplina negoziale in connessione con i diritti e obblighi del personale. Sono questi i temi fondamentali sui quali vogliamo che il governo apra un confronto. Il progetto di riforma deve essere credibile e fattibile, per tutte le materie che attengono la regolazione del rapporto di lavoro deve esserci un tavolo contrattuale».

Le assemblee, cui è invitato il personale docente e ata, si svolgeranno in orario di lavoro con il seguente calendario: lunedì 13 aprile a Pavullo (Ist. Cavazzi) e Vignola (Ist. Paradisi); martedì 14 aprile a Sassuolo (Iti Volta); mercoledì 15 aprile a Modena (palazzo Europa); giovedì 16 aprile a Carpi (Ist. Vallauri) e Mirandola (scuola media Montanari)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati bocciano la "Buona Scuola", una settimana di mobilitazione

ModenaToday è in caricamento