rotate-mobile
Cronaca San Faustino / Strada Formigina, 125

Vigili del Fuoco di Modena, troppo tempo senza un Comandante

I sindacati chiedono unitamente che il Dipartimento ponga fine alla situazione vacante che si vive a Modena con molto affanno. Senza punti di riferimento si rischiano scelte non appropriate

Dopo l'addio di Luigino Ercoli, i Vigili del Fuoco di Modena sono senza una vera e propria guida per l'organizzazione del Comando, fattore che mette in grave difficoltà la gestione del servizio, con ricadute anche per la sicurezza dei lavoratori. Questa la denuncia dei sindacati del settore di Cgil, Cisl e Uil, che lamentano l'assenza di un punto di riferimento a cui ci si può rivolgere per trovare le giuste risoluzioni ai problemi quotidiani, ma, peggio ancora, l'assenza di programmazione delle attività a cui ogni Comando provinciale è chiamato a rispondere.

“Questa situazione – spiegano i sindacalisti in una nota – non può più essere tollerata visto che la gestione del servizio di soccorso deve assolutamente derivare da una linea di comando, che però oggi non esiste e che è alla base della preoccupazione dei sindacati per la sicurezza dei lavoratori e della cittadinanza. La dimostrazione dell'assenza di consapevolezza dei problemi che si vivono presso il Comando di Modena, è data dal fatto che il Ministero, anche nei mesi successivi al terremoto, non ha manifestato attenzione alle criticità del Comando, richiamandolo addirittura a limitare le spese per il funzionamento degli automezzi, senza preoccuparsi minimamente del grande lavoro conseguente agli eventi calamitosi nella Bassa Modenese”.

Nel corso di questi mesi i sindacalisti hanno inviato al Dipartimento dei Vigili del Fuoco precise note di richiesta di assegnazione di un Dirigente considerato il fatto che la provincia di Modena da oltre un anno convive con la situazione emergenziale derivante dal terremoto del maggio 2012. Il risultato degli appelli al Ministero dell'Interno è stato un “mortificante silenzio che è la dimostrazione evidente dell'assenza di consapevolezza dei problemi quotidiani con i quali si trovano a convivere coloro che svolgono il servizio di soccorso ai cittadini dell'intera provincia di Modena”, concludono i rappresentanti di Cgil Cisl e Uil.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del Fuoco di Modena, troppo tempo senza un Comandante

ModenaToday è in caricamento