rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

I suoi rottweiler uccisero una cagnolina, assolto il padrone

Un 32enne è stato assolto a cinque anni dai fatti, avvenuti a Modena in via San Giovanni Bosco

Piena assoluzione per il 32enne di Serramazzoni che era stato denunciato nel 2018 con l’accusa di aver dolosamente provocato la morte di una cagnolina, oltre ad aver procurato lesioni colpose al padrone dell’animale. 

In Via San Giovanni Bosco, nel giugno di cinque anni fa, il giovane passeggiava con due rottweiler al guinzaglio e, girando un angolo, aveva incrociato all’improvviso l’allora 87enne di origine romena (ora deceduto) che portava con sé un cane di piccola taglia. Nello scontro improvviso, uno dei rottweiler aveva assalito la cagnolina senza lasciare al padrone la possibilità di trattenerlo, pur avendo il guinzaglio adatto alla razza di cani che portava con sé.

Il 32enne era stato anche accusato di aver provocato lesioni all’anziano che, nei fatti aveva riportato solo qualche piccola ferita alle mani per aver cercato di trattenere il guinzaglio. Oggi l’uomo è stato assolto con sentenza che ha stabilito che il fatto non costituisce reato, dal momento che l’uomo non ha agito con dolo. Per l’accusa di lesioni è stato invece assolto per la particolare tenuità del fatto.

Nel processo si era costituita parte civile ANPANA (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente) che non è stata risarcita in seguito all’assoluzione. Infine, per il proprietario dei rottweiler è stato disposto il dissequestro e la restituzione dei cani.

“Sono particolarmente soddisfatta - ha dichiarato l’Avvocato della difesa Michela Tioli - perché l’accusa era molto grave per il mio cliente che in realtà è un grande amante degli animali, addirittura è un Professionista Animal Care. Una sentenza di piena assoluzione riabilita la sua immagine”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I suoi rottweiler uccisero una cagnolina, assolto il padrone

ModenaToday è in caricamento