Cronaca

Tutti assolti nel processo sull'Autodromo, Muzzarelli: "Fugato ogni dubbio"

Muzzarelli commenta la sentenza di assoluzione: “Il Comune ha sempre sostenuto la correttezza delle procedure. Ora guardiamo al futuro”

“L’Amministrazione comunale ha sempre sostenuto l’assoluta correttezza delle procedure che hanno portato alla realizzazione del Centro guida sicura di Marzaglia. Con questa sentenza ora viene fugata ogni possibile incertezza e si può finalmente guardare al futuro”. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli commenta così l’assoluzione “perché il fatto non sussiste” dei tecnici comunali responsabili dei provvedimenti urbanistici che consentirono la costruzione della pista nell’area individuata fin dagli anni Settanta, provvedimenti che avevano già ottenuto l’avvallo di diversi organismi di controllo in sede amministrativa.

Da ormai lunghi anni erano a processo i due dirigenti comunali Giovanni Villanti e Marco Stancari, oltre al progettista Giuseppe Gervasi dell'azienda Vintage Spa, concessionaria dell’autodromo. L'accusa iniziale riteneva che la pista fosse stata costruita anche su una porzione di terreno che avrebbe dovuto conservare la destinazione a verde pubblico.

“Confermata, per l’ennesima volta, la regolarità di quel percorso e il valore dell’infrastruttura per il nostro territorio – ha aggiunto il sindaco – ora è necessario sviluppare la strategia e la progettualità dell’automotive a Modena e individuare le condizioni con il sistema economico per un rafforzamento dell’hub a servizio della competitività delle imprese della Terra dei motori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti assolti nel processo sull'Autodromo, Muzzarelli: "Fugato ogni dubbio"

ModenaToday è in caricamento