rotate-mobile
Cronaca Sassuolo / Via Pia, 123

Sassuolo: oggetti rinvenuti e non reclamati all'asta per i terremotati

Biciclette, motorini, orologi, telefonini, materiali elettronici e preziosi verranno messi all'asta dal Comune di Sassuolo, sabato 22 settembre, a partire dalle ore 9, presso i magazzini comunali di via Pia

Più di 100 tra biciclette e motorini, insieme ad orologi, telefonini, materiali elettronici, oggetti, anche preziosi, divisi in 23 differenti lotti, saranno messi all’asta dal Comune di Sassuolo, sabato 22 settembre, dalle ore 9, presso i magazzini comunali di via Pia n. 123. Si tratta di centinaia di oggetti rinvenuti sul territorio comunale e mai reclamati né dai legittimi proprietari né da chi li ha ritrovati, e che ora si trovano depositati nei magazzini del Comune. Tutto il ricavato dell’asta pubblica sarà devoluto alle popolazioni colpite dal sisma attraverso il versamento sul conto del fondo di solidarietà città di Sassuolo.

L’asta, alla quale potranno partecipare tutti i cittadini maggiorenni, sarà tenuta da un pubblico banditore con la formula del ‘visto e piaciuto’. La vendita dei beni verrà aggiudicati a chi offre il maggior aumento sul prezzo fissato a basa d’asta per ognuno dei 23 lotti costituiti mediamente da 6-7 biciclette e motorini e altri diversi oggetti. Visto la grande numero di oggetti messi all’asta, le foto dei singoli lotti e la descrizione di tutti gli oggetti, sono state pubblicati e sono visibili sul sito internet del comune di Sassuolo, alla sezione bandi di alienazione.

Chi non avesse la possibilità di accedere ad internet può rivolgersi per visionare le foto all’ufficio relazioni con il pubblico, in Piazza Garibaldi, 56. Tel 0536/1844801 – fax 0536/1844904 nei seguenti orari: mattino, dal lunedì al venersì dalle ore 9 alle 13,30 e sabato dalle ore 9 alle ore 12,30. Il giovedì pomeriggio con orario continuato dalle ore 9 alle ore 18,30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo: oggetti rinvenuti e non reclamati all'asta per i terremotati

ModenaToday è in caricamento