rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Via Glauco Gottardi

Ecco @tractor, il trattore hi-tech che si controlla con il tablet

Il mezzo agricolo sarà presentato mercoledì a Eima, dove ha vinto il primo premio come Novità tecnica 2012. L'innovazione sviluppata da sette aziende del distretto con l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Eima, il salone internazionale della meccanica agricola, lo ha premiato come principale novità tecnica dell’edizione 2012. Si chiama @tractor ed è il trattore per la fattoria digitale. Una novità capace di rendere il lavoro dell’agricoltore più sicuro, confortevole ed efficiente grazie all’utilizzo congiunto di sensori, attuatori e dispositivi di ultima generazione e di controllare il trattore e gli attrezzi collegati attraverso tablet. Un’innovazione nata da un progetto seguito, fin dai primi passi, dalla Fondazione Democenter-Sipe.

La novità è il frutto, infatti, innanzitutto della collaborazione tra sette imprese del distretto regionale della meccanica agricola che con il coordinamento di Democenter-Sipe hanno partecipato a un bando della Regione, aggiudicandosi nel 2011 un finanziamento da 1 milione di euro. Risorse che hanno utilizzato lavorando insieme ai ricercatori del Dipartimento di Ingegneria dell’ateneo di Modena e Reggio Emilia, acquistando quella marcia in più necessaria per sfornare prodotti capaci di competere a livello globale. Ma vediamo, in dettaglio, cosa offre il trattore che ha vinto il primo premio a Eima, il salone che aprirà i battenti mercoledì prossimo a Bologna: @tractor raggiunge, innanzitutto, la piena integrazione di dispositivi tablet e in futuro anche smartphone con la rete trattore mediante un dispositivo hardware collegato alla presa di diagnostica collocata in cabina e comunicante via Bluetooth col dispositivo smart. In questo è possibile il controllo remoto di tutte le operazioni compiute dal trattore nonché l’integrazione con un sistema centralizzato di farm computing, ovvero con la gestione di tutta l’azienda agricola tramite pc.

Sul fronte della sensoristica sono stati progettati e realizzati nuovi sensori wireless che potrebbero anche essere autoalimentati, sfruttando circuiti che recuperano energia dalle vibrazioni meccaniche. La sensorizzazione degli elementi importanti del sistema “trattore + attrezzo” permetterà di valutare in tempo reale lo stato di usura dei componenti, in modo da avere informazioni corrette per una mirata attività di manutenzione e per garantire la sicurezza, ad esempio anche evitando il ribaltamento del mezzo. Il sistema prevede poi la presenza di attuatori elettromeccanici per distributori, con la realizzazione di una nuova tipologia di valvole ausiliarie azionate mediante motori elettrici di tipo brushless, senza l’utilizzo di olio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco @tractor, il trattore hi-tech che si controlla con il tablet

ModenaToday è in caricamento