rotate-mobile
Cronaca Modena Est / Tangenziale Nord Pasternak

Autobus a fuoco, caos in Tangenziale a Modena

Mezzo Seta distrutto dalle fiamme all'altezza della rotatoria di via Emilia. Nessuno ferito. Seta: "Aumento delle corse in pandemia, flotta sotto stress"

Questa mattina intorno alle ore 6.20 un autobus di linea Seta ha preso fuoco mentre percorreva la tangenziale di Modena. È successo nel tratto compreso tra la rotatoria di via Emilia Est successiva uscita 26 (via Gottardi), in direzione sud.

L’autista, accortosi dello sprigionarsi delle fiamme, ha immediatamente fermato la marcia ed accostato il mezzo a lato della strada, allertando la centrale operativa di Seta.

Il mezzo è stato completamente distrutto dalle fiamme, ma fortunatamente nessuno ha riportato conseguenze fisiche. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno domato incendio, mentre la polizia locale ha gestito la viabilità.

Grossi disagi al traffico a causa delle operazioni di spegnimento e della chiusura di una corsia di marcia.

Come ha precistato Seta in una nota, si trattava di un autobus fuori servizio. Al momento dell’incendio a bordo era presente il solo conducente: il mezzo era uscito da pochi minuti dal deposito di Strada Sant’Anna ed era diretto verso il capolinea di via Latina, dove avrebbe preso servizio sulla linea 4.

Nel corso della mattinata il mezzo è stato condotto presso la sede aziendale e sarà sottoposto ad un’indagine interna, al fine di determinare le cause dell’incendio. Dalla scheda di officina risulta essere stato sempre regolarmente sottoposto agli interventi di manutenzione programmata, nonchè alle revisioni annuali obbligatorie effettuate da parte degli ispettori della Motorizzazione Civile.

In attesa degli esiti di detta indagine, SETA rileva che "negli ultimi due anni la flotta aziendale è stata sottoposta ad un impiego più intenso rispetto al periodo pre-pandemico, a causa delle norme disposte a livello nazionale che hanno imposto alle aziende di trasporto pubblico una riduzione della capienza massima consentita dei mezzi, a cui si è sommato l’aumento delle corse disposto su base regionale e provinciale. Alla luce di queste mutate condizioni, per garantire il servizio a tutti gli utenti è quindi necessario utilizzare in maniera più intensa i mezzi disponibili, ivi compresi quelli più vetusti che – pur regolarmente manutenuti - normalmente vengono tenuti come mezzi di scorta o riservati per servizi marginali. Ciò sta comportando un maggiore stress complessivo delle flotte".

 Queste ulteriori criticità rendono ancora più urgente e necessario il rinnovamento della flotta che SETA sta attuando grazie ad un consistente Piano aziendale di investimenti: per il bacino di Modena saranno stanziati entro il 2023 circa 30 milioni di euro destinati all'acquisto di 114 nuovi mezzi. Nel 2021, in attuazione del suddetto Piano, nel bacino provinciale modenese sono entrati in servizio 47 nuovi mezzi, nel corso del 2022 è prevista l’immissione in servizio di ulteriori 40 nuovi autobus. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus a fuoco, caos in Tangenziale a Modena

ModenaToday è in caricamento