rotate-mobile
Cronaca Cittanova / Strada Pomposiana

Autodromo di Marzaglia, il Comune si mostra sereno e contrattacca

L'Amministrazione: "Al momento nessuna notifica della decisione del Gip, il Pm aveva chiesto l'archiviazione: da Italia Nostra accuse inconsistenti, informazioni sbagliate e affermazioni prive di ogni fondamento"

Il Comune di Modena ha appreso da fonti giornalistiche la notizia del supplemento di indagini disposto dal Gip sulla vicenda della pista prove di Marzaglia, dopo che il pubblico ministero aveva chiesto l’archiviazione della denuncia avanzata nel 2009 da Italia Nostra e dal Comitato per il bosco di Marzaglia.

“Al momento non è giunta alcuna notifica – precisa piazza Grande in una nota stampa – e se le circostanze sono quelle delineate, la notizia del supplemento di indagini viene accolta con assoluta serenità. La situazione, infatti, era di totale tranquillità quando le decisioni sono state assunte, a maggior ragione si è tranquilli oggi dopo che il pubblico ministero aveva già richiesto l’archiviazione. Evidentemente tutti gli accertamenti fatti in questi anni hanno dato esito negativo. Ciò nonostante Italia Nostra e il Comitato si sono opposti all’archiviazione chiedendo un supplemento di indagine: quindi nessuna vittoria da parte loro, solo il prolungamento di una vicenda che li ha visti sempre dalla parte del torto”.

L’Amministrazione non ha nascosto, invece, il proprio sconcerto per la diffusione di un comunicato a firma di Italia Nostra "pieno di accuse inconsistenti, informazioni sbagliate e affermazioni prive di ogni fondamento. Il Comune si riserva quindi di tutelarsi in tutte le sedi in cui verranno messe in discussione l’appropriatezza e la correttezza dei suoi atti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autodromo di Marzaglia, il Comune si mostra sereno e contrattacca

ModenaToday è in caricamento