rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Vignola

Bimbo deceduto a Vignola, l'ipotesi è il soffocamento accidentale nel sonno

La Procura ha disposto accertamenti autoptici per chiarire le cause del decesso del piccolo di 8 mesi

Sarebbe caduto dal letto dei genitori, durante il sonno, finendo per incastrarsi tra il letto stesso e la culla che era posta proprio accanto: senza svegliarsi e senza quindi accorgersi di essere scivolato, sarebbe poi morto soffocato. E' questa l'ipotesi che esce dalla ricostruzione preliminare di quanto accaduto al piccolo Aness, bambino di appena 8 mesi che ieri pomeriggio è deceduto nella casa di famiglia, a Vignola.

Una ricostruzione che emerge da quanto raccolto nei primissimi momenti dell'indagine da parte dei Carabinieri, intervenuti insieme alla Polizia Locale dopo la segnalazione del 118. I sanitari erano infatti accorsi presso l'abitazione di via Pellico ieri intorno alle 17.30, quando la madre e il padre di Aness si erano accorti della tragedia consumatasi in camera da letto.

I militari hanno ascoltato le testimonianze ed esaminato la stanza per raccogliere ogni elemento utile all'indagine, che quindi si muove per ora sull'ipotesi di una tragica fatalità. Sarà però solamente l'autopsia a poter certificare la causa del decesso: la Procura della Repubblica, attraverso il Pm Maria Angela Sighicelli, ha infatti disposto l'esame autoptico, aprendo un fascicolo almeno formalmente per accertare responsabilità colpose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo deceduto a Vignola, l'ipotesi è il soffocamento accidentale nel sonno

ModenaToday è in caricamento