rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca San Damaso / Via delle Ginestre

Avvelenamento da monossido di carbonio, famiglia rischia la vita

Il gas esalato da un barbecue acceso per riscaldare il bagno: vittima un nucleo familiare formato da cinque persone soccorso da municipale e vigili del fuoco poi trasportato a Parma per le cure del caso in camera iperbarica

Sono ricoverati all’ospedale di Parma, ma non sono in pericolo di vita, i cinque componenti di una famiglia ghanese, padre madre e tre figli (di 4, 8 e 10 anni) che sono rimasti intossicati da monossido di carbonio, probabilmente esalato da un braciere acceso in bagno. Martedì 8 ottobre, poco dopo le 22, su richiesta del 118, squadre di Vigili del Fuoco e della Polizia municipale sono intervenuti in via delle Ginestre 61 dove era stato segnalato un forte odore di gas. Aperta la porta, gli operatori hanno soccorso i componenti della famiglia che erano in stato confusionale per aver inspirato il monossido. Il controllo dell’appartamento, da poco tempo ristrutturato, ben tenuto e in ordine, ha stabilito che il riscaldamento centrale non era stato avviato ma risultava acceso un barbecue utilizzato per riscaldare il bagno. Trasportata all’ospedale di Baggiovara, l’intera famiglia è poi stata trasferita a Parma per le cure del caso in camera iperbarica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvelenamento da monossido di carbonio, famiglia rischia la vita

ModenaToday è in caricamento