rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca San Felice sul Panaro

Fermati per una tentata rapina, offese in diretta Tik Tok nell'auto dei Carabinieri

Protagonisti due minorenni fermati in agosto dopo una delle tante scorribande che purtroppo si sono registrate nel comune di San Felice. Appello dell'Arma a segnalare ogni episodio

Nelle ultime settimane si moltiplicano le segnalazioni di episodi di microcriminalità nel territorio di San Felice sul Panaro, riconducibili a gruppi di ragazzi che si rendono protagonisti di veri e proprie reati, sia nei confronti dei coetanei, che contro il patrimonio pubblico.

Fra questi brutti episodi anche una tentata rapina, avvenuta un paio di settimane fa alla stazione ferroviaria del paese, dove una ragazza era stata strattonata da un gruppetto di giovanissimi intenzionati a rubarle la borsa. La situazione era poi degenerata, anche con colpi violenti tra i minori e alcuni presenti, fino all'arrivo dei Carabinieri.

A corollario di quell'episodio, si è verificato un altro fatto: Due dei ragazzi fermati e caricati a bordo dell'auto dei Carabinieri hanno infatti girato un video con il telefono, trasmettendo in diretta su Tik Tok. I contenuti del filmato, che p rapidamente circolato tra i coetanei, sono particolarmente offensivi e mostrano l'impunità dei ragazzini, che si sono ripresi ad insaputa dei militari, indossando il loro cappello e insultandoli in diversi modi. Una diretta senza fitlri, ad insaputa dei militari, che rappresenta un altro possibile reato, o forze più di uno.

Questo gesto è sintomatico di una situazione particolarmente difficile - in cui questi gruppi di ragazzi, sia italiani sia di origine nordafricana - agiscono ormai senza alcuna remora e senza controllo.

"I Carabinieri di San Felice sul Panaro stanno chiarendo le più recenti situazioni che hanno determinato allarme nell’opinione pubblica, oltre ad aver incrementato i servizi di prevenzione generale coadiuvati dal Comando Compagnia di Carpi", si legge in una nota. "Gli episodi riconducibili a minorenni saranno altresì affrontati con gli approcci preventivi e di contrasto previsti".

Dall'Arma arriva anche un appello: "È auspicabile che siano costantemente è tempestivamente segnalati al 112 tutti i fatti che possono turbare l’ordinato svolgersi della vita di relazione di ognuno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati per una tentata rapina, offese in diretta Tik Tok nell'auto dei Carabinieri

ModenaToday è in caricamento