Bambini negli orti di S. Agnese con i nonni. Il centro estivo Gino Nasi punta sulla natura

Un'iniziativa che unisce due generazioni distanti tra loro, ma che hanno molto da imparare l'una dall'altra. E' con questo fine che i bambini del centro estivo Worlf Child gestito presso la polisportiva Gino Nasi

Un'iniziativa che unisce due generazioni distanti tra loro, ma che hanno molto da imparare l'una dall'altra. E' con questo fine che i bambini del centro estivo Worlf Child gestito presso la polisportiva Gino Nasi, andranno dall'11 al 17 Agosto negli orti di S. Agnese gestiti dai loro nonni. Bambini molto esperti della tecnologia ma poco della campagna, potranno conoscere meglio la natura e capire come essa si muove. 

Avranno infatti  l'occasione di partecipare ad un'esperienza multisensoriale in cui forme, colori, sapori e odori predominano all'interno di uno spazio che ospita duecento orti. I volontari  accompagneranno i ragazzini in una visita guidata, spiegando i cicli alimentari attraverso la preparazione dell’area ortiva, la concimazione, la semina, la coltivazione, la raccolta biologica dei prodotti.

I bambini  potranno vedere e toccare con mano i vari prodotti (insalata, pomodori, carote, melanzane, cetrioli, erba cipollina, rosmarino, lavanda), capire dove e come nascono e crescono, con l'intento di infondere consapevolezza e sensibilizzare le famiglie a favore di una sana alimentazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento