rotate-mobile
Cronaca

Telecamere sulle auto della Municipale, sprechi e privacy nel mirino

Una spesa di 4.000 euro finanziata dalla Regione, contro la quale punta il dito il consigliere leghista Stefano Bargi. Interrogazione a Bonaccini: “Che fine ha fatto quel progetto?”

La Lega Nord non molla la presa sulla Polizia municipale di Modena. Dopo il tema del riordino del Corpo modenese con un incremento di personale ("disatteso", secondo il Carroccio), ora il consigliere regionale Stefano Bargi, sassolese, punta il dito contro l'acquisto in città di telecamere per la videosorveglianza e supporti veicolari. Supporti "pagati con soldi della Regione, e da posizionare sui mezzi della Polizia locale modenese, senza che vi sia stata una reale condivisione con gli agenti in merito a possibili violazioni della privacy", sostiene Bargi interrogando in merito la giunta regionale di Stefano Bonaccini, anche per verificare che effettivamente i supporti, per quasi 4.000 euro di spesa, siano stati installati.

Il consigliere regionale ricostruisce cosi': il Comune modenese aveva aderito, come comunicato alla Regione il 27 ottobre 2011, ad un progetto che prevedeva l'acquisto di strumentazioni tecnologiche all'avanguardia (ne parla la delibera 1561 del 2007). Il sistema di radiocomunicazione per i mezzi, continua Bargi, avrebbe appunto dovuto avvalersi dei terminali veicolari, portatili e fissi, con relativi accessori. "Cosa ne e' stato di quell'ambizioso (e inutile?) progetto", punge il leghista, non si sa.

La fornitura delle telecamere, dice il consigliere della Lega, "fu affidata alla ditta Eurocom Telecomunicazioni di Riccione, con apposita convenzione sottoscritta dalla Regione". Seguirono da parte del Comune di Modena la richiesta di un preventivo, risultato di 3.751 euro, e l'acquisto di due kit per il sistema di videosorveglianza, con tanto di apparecchiature di registrazione e wi-fi. Qui sorgono i dubbi di Bargi: "Chiedo alla Regione - si legge nell'interrogazione - se l'installazione sui mezzi della Polizia municipale di telecamere veicolari non costituisca una palese violazione della privacy", ma, soprattutto, "se sia stato siglato a tale proposito un accordo tra il Comune e il sindacato della stessa polizia locale".

Non solo: "Chiediamo alla Regione se le telecamere acquistate dal Comune di Modena, per poco meno di 4.000 euro, risultino realmente installate sui mezzi in dotazione e, in caso contrario, quali misure si intendano adottare contro questo ente per lo spreco di denaro pubblico", conclude il consigliere leghista. (DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecamere sulle auto della Municipale, sprechi e privacy nel mirino

ModenaToday è in caricamento