Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Un argine mobile contro le alluvioni, in nuovo sistema di sicurezza di Bomporto

Investimento da 200mila euro per la salvaguardia del centro storico del paese. Le barriere presentate alla cittadinanza

Nei giorni scorsi l'Amministrazione Comunale di Bomporto ha illustrato il nuovo sistema che punta a preservare il centro del paese dalle esondazioni del Panaro, un'opportunità purtroppo non così remota, come insegnano la cronaca e la storia. Si tratta di barriere mobili e gonfiabili che sostanzialmente creano un argine "temporaneo" nel punto in cui vengono piazzate, svolgendo quindi la stessa funzione - ma in modo più rapido ed efficace - di un lungo muro di sacchi di sabbia, il sistema finora utilizzato dalla Protezione Civile anche durante la recente alluvione del 2014.

Si tratta di un sistema già collaudato sul campo dalla da parte della Protezione Civile di Monza in occasione dell'esondazione del fiume fiume Lambro (cui si riferiscono le foto). Come lo stesso sindaco Alberto Borghi ha spiegato, le barriere acquistate a Bomporto saranno ancora più grosse, avendo un diametro di un metro contro i 75cm di quelle brianzole.

Si tratta di un investimento importante, pari a 200mila euro, approvato solo nei giorni scorsi dalla Regione e che rientra nel budget degli stanziamenti milionari del Governo nel 2014. La protezione, che è rimovibile, può essere attivata in meno di 3 ore, e sarà collocata lungo via per Modena dal semaforo con via Chiaviche sino all’argine del fiume Panaro, una delle zone critiche per il deflusso dell'acqua durante le esondazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un argine mobile contro le alluvioni, in nuovo sistema di sicurezza di Bomporto

ModenaToday è in caricamento