rotate-mobile
Cronaca Mirandola

Mirandola, bagno di folla per Beppe Grillo: "Ricostruiamo la palestra"

Il comico genovese ha finanziato la ricostruzione della palestra di Quarantoli e ha elogiato la Bassa: "Siete stati fantastici, non vi piega niente". Il ringraziamento del sindaco Benatti: "Ha mostrato grande sensibilità e disponibilità"

Come preannunciato nei giorni scorsi dal Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo è arrivato stamane a Mirandola accolto da oltre 300 persone per confermare la donazione al Comune di 420 mila euro. "Durante la campagna elettorale - spiegano Michele Dell’Orco e Vittorio Ferraresi, deputati modenesi del M5S - abbiamo raccolto 774.208,05 euro da donazioni volontarie e ne abbiamo spesi 348.506,49. Ci siamo impegnati a destinare tutto quanto non utilizzato a favore dei terremotati". I fondi saranno destinati alla ricostruzione della Palestra della scuola elementare nella frazione di Quarantoli. La scuola, che aveva una piccola palestra interna, è rimasta gravemente danneggiata.

Il Sindaco Maino Benatti ha accolto Beppe Grillo insieme agli Assessori ed ha ringraziato di cuore per la donazione. Benatti e Grillo hanno scambiato alcune battute sulla Palestra di Quarantoli, concordando sulla necessità di attrezzarla con accorgimenti che riducano l'impatto ambientale. Il progetto prevede infatti un edificio moderno ed in classe A. Il Sindaco ha donato un volume realizzato dal Comune di Mirandola con alcuni sponsor per ringraziare tutti i volontari e i donatori. Beppe Grillo, nello sfogliarlo, ha commentato: "Siete stati fantastici, non vi piega niente - ha commentato - In Emilia siete forti, io sono abbastanza ottimista sulla ricostruzione ma il pericolo è che una volta spenti i fari dell'informazione ci si dimentichi di voi. Non può passare il messaggio che adesso qui tutto sia ripartito e vada bene. Non è cosi".

Inevitabile nella Bassa Modenese parlare dello stoccaggio gas di Rivara di San Felice sul Panaro: "È stato fermato il maxi deposito di Rivara - ha ricordato Grillo - ma ora serve un piano nazionale statale triennale sull'energia. Non si può lasciarla al libero mercato. Bisogna passare dal petrolio alle rinnovabili e tassare chi usa petrolio, materia e ambiente e togliere tasse dal lavoro e dalla produzione". Successivamente, è passato ad un'analisi più a livello nazionale: "Stiamo facendo dell'Italia un hub del gas - ha affermato Grillo - un maxi serbatoio sotterraneo europeo di gas senza vantaggi per noi. Il business è quello di stoccare il gas per rivenderlo d'inverno a un prezzo maggiore, ma bisogna dire basta a queste societàdi cialtroni con sedi a Londra e Lussemburgo che vengono a fare impianti da noi". 

Il comico non ha poi sprecato l'occasione per agitare nuovamente i fantasmi del fracking nella Bassa Modenese: "C'è un nesso tra trivellazioni e terremoto (nonostante quanto rilevato dalla Procura, ndr) - ha osservato il leader del m5s - A Berna è in corso un processo dopo che una scossa di magnitudo 3.7 si è verificata in seguito a una trivellazione fino a 7mila metri di profondità per la grande centrale geotermica". Dal canto suo, il primo cittadino di Mirandola ha espresso apprezzamento per la generosità del m5s: "Ringrazio Beppe Grillo per la grande sensibilità e disponibilità dimostrate – commenta il Sindaco Benatti – e approfitto dell’occasione per ringraziare anche le altre forze politiche che ci hanno dimostrato la loro vicinanza con gesti concreti, nel difficile anno che abbiamo trascorso".

Beppe Grillo a Mirandola

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirandola, bagno di folla per Beppe Grillo: "Ricostruiamo la palestra"

ModenaToday è in caricamento