Scuole e Fondazione, una bidella fa causa al Comune

La Cgil all'attacco del Comune di Modena: “Grave che si assuma il personale senza una graduatoria”. Nuova assemblea il 14 novembre, mentre l'assessore Cavazza tenta un “tour” di mediazione nelle scuole

Cause legali da parte delle bidelle al Comune di Modena e alla "Fondazione Cresci@mo", l'ente cui il primo ha esternalizzato le gestione di alcuni servizi scolastici a partire dal 2012. Le annuncia la Cgil, che torna di nuovo a occuparsi della vicenda chiedendo più disponibilità al dialogo al sindaco Gian Carlo Muzzarelli e all'assessore alla Scuola Gianpietro Cavazza. E' già in agenda un'assemblea col personale il 14 novembre.

"E' evidente che il passaggio delle scuole da Comune a Fondazione farà solo risparmiare soldi al Comune, e le 80 lavoratrici attualmente in graduatoria non avranno una chance di lavoro", conferma il segretario Nidil-Cgil Claudio Argilli con riferimento alle ausiliari. Nell'ultimo passaggio di una scuola alla fondazione, lamenta in particolare Argilli, "gli accordi sindacali sono saltati, senza motivo" e Cresci@mo "ha deciso di prendere il personale a propria discrezione, senza attingere alla graduatoria". Il tutto dimenticandosi di "una lavoratrice, che ovviamente farà causa a Comune e Fondazione per essere stata discriminata", riporta il sindacalista precisando che, appena la Cgil si e' attivata, alla lavoratrice medesima e' stato offerto un altro posto di lavoro in un'altra scuola, "ma non a tempo indeterminato e con meno ore". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prossima settimana si terrà dunque l'assemblea col personale che, a questo punto, si preannuncia di nuovo vivace. "Giusto preoccuparsi dei tagli agli enti locali e ai servizi della Provincia, ma e' altrettanto giusto sentire le ragioni dei lavoratori che per anni, di fatto, sono stati vostri dipendenti, dando la giusta dignità al loro lavoro", si rivolge Argilli a Muzzarelli e Cavazza. Intanto, è iniziato questa mattina il 'tour' di Cavazza tra i servizi educativi cittadini per confrontarsi con operatori e docenti: in mattinata il vicesindaco e' stato alla scuola d'infanzia Toniolo, poi al nido Parco XXII aprile. (DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento