rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Carpi / Piazza Martiri

Bivaccano tra le stele dell'Olocausto, multati cinque giovani

Cinquanta euro di multa per ciascuno dei cinque ragazzi sorpresi dalla Municipale nel Cortile delle Stele, il luogo dedicato alla meomoria delle vittime dei campi di concentramento. Non è il primo episodio di degrado

Nel corso del weekend scorso la Polizia Municipale di Carpi ha elevato cinque sanzioni ad altrettanti giovani trovati a bivaccare di sera nel Cortile delle Stele, a Palazzo dei Pio. Il Cortile delle Stele è uno dei luoghi più suggestivi del centro storico, con i suoi monoliti che riportano i nomi dei lager nazisti. Aperto com’è al pubblico nei mesi scorsi era stato oggetto di vandalismi, sporcizia, incuria, uso improprio degli spazi. 

“Il Cortile deve rimanere un luogo aperto alla città, in relazione con essa – spiega l’assessore alla Polizia municipale Cesare Galantini – Nonostante l’inverno veda diminuire gli eventi e le frequentazioni serali degli spazi del centro storico l’amministrazione comunale continua a monitorare la situazione e, come nel weekend scorso, a intervenire per punire chi non si comporta con decoro”.

Le sanzioni, aumentate poiché gli atti vietati sul suolo pubblico si sono svolti in zona monumentale come recita il Regolamento di Polizia urbana, ammontano cadauna a 50 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bivaccano tra le stele dell'Olocausto, multati cinque giovani

ModenaToday è in caricamento