Bomba a Savignano, l'assessore Gozzoli solidale con le vittime dell'intimidazione

"Non conosciamo ancora con certezza la causa di quanto accaduto, ma non possiamo fare a meno di notare con grande preoccupazione come, per la prima volta, una minaccia di questa gravità sia rivolta contro un’azienda agricola"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

«Quello accaduto a Savignano è un grave episodio di intimidazione che getta un’ombra pesante rispetto a possibili infiltrazioni di carattere malavitoso anche nelle Terre dei castelli». Lo afferma Luca Gozzoli, assessore all’Agricoltura della Provincia di Modena, a seguito del ritrovamento dell’ordigno sul cancello dell’azienda agricola “Nino e Marisa” a Savignano. «Non conosciamo ancora con certezza la causa di quanto accaduto e per questo confidiamo nel lavoro delle Forze dell’ordine – ha proseguito Gozzoli esprimendo la propria solidarietà a Nino Quartieri e alla sua famiglia – ma non possiamo fare a meno di notare con grande preoccupazione come, per la prima volta, una minaccia di questa gravità sia rivolta contro un’azienda agricola. Per questo è necessario che tutti siamo vigili e attenti».  

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento