rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Medicina e professioni sanitarie Unimore, nuovo boom di domande

Forte interesse da parte degli studenti per i corsi di laurea medico-sanitari promossi da Unimore. Saranno infatti ben 860 i candidati (+24,82%) che si contenderanno l’accesso alle lauree magistrali in Medicina e Chirurgia ed in Odontoiatria e Protesi dentaria e 1.282 (+ 19,93%) quelli attesi per il test d’ammissione ai 12 corsi di laurea istituiti nell’ambito delle Professioni Sanitarie

E’ boom di domande per i corsi di laurea ad indirizzo medico-sanitario istituiti presso Unimore. Quest’anno sia per le due lauree magistrali in Medicina e Chirurgia ed in Odontoiatria e Protesi dentaria, sia per i 12 corsi di laurea triennali nell’ambito delle Professioni Sanitarie, tutti quanti proposti a numero programmato, si è avuto un notevole incremento di richieste di partecipazione ai test di ammissione che consentiranno l’accesso ad essi.

A contendersi l’ingresso ai corsi in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi dentaria, entrambi ospitati presso la sede di Modena e la cui prova unica verrà sostenuta il 6 settembre, saranno in 860, ovvero 171 studenti più dell’anno scorso (+ 24,82%). I posti complessivamente disponibili saranno però 144 e potrà farcela solo uno studente su sei.

Mentre per i corsi che riguardano le Professioni Sanitarie (Dietistica, Infermieristica Modena, Ostetricia, Tecniche di laboratorio biomedico, Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia, Igiene Dentale, Fisioterapia, Infermieristica Reggio Emilia, Logopedia, Tecnica della riabilitazione psichiatrica, Terapia occupazionale), la cui prova unica è in programma il 13 settembre, saranno in 1.282, ovvero 213 candidati più del 2015 (+ 19,93%). In questo caso i posti complessivamente disponibili sono 472 ed il tasso di affollamento è di 2,72, con punte che limitatamente alle prime scelte espresse dai candidati arrivano a 12,82 contendenti per posto sul corso in Fisioterapia che si tiene nella sede d’ateneo di Reggio Emilia, a 7,46 sul corso in Dietistica che si svolge nella sede d’ateneo di Modena, a 6,17 per il corso in Logopedia pure presso la sede di Reggio Emilia.

“L’accresciuto numero di candidati – afferma il Presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Unimore prof. Giovanni Pellacani – se da un lato renderà ancora più selettiva la prova per gli studenti, dall’altro contribuirà a tenere alto il livello di qualità dei nostri iscritti ed a confermare le eccellenti performance raggiunte da sempre dai nostri laureati. Chi consegue il titolo in Unimore vanta secondo il Consorzio interuniversitario AlmaLaurea indici di regolarità negli studi tra i più performanti in Italia: l’88,2% dei laureati in Medicina e Chirurgia termina il proprio percorso con massimo un anno di ritardo rispetto alla durata prevista, mentre nel caso di laureati in Odontoiatria e Protesi dentaria e nelle Professioni Sanitarie si va addirittura oltre il 90%. La validità dei nostri percorsi formativi e della efficacia della nostra didattica trova poi riscontro anche nelle classifiche che redige il Censis per conto di Repubblica. Siamo al vertice assoluto in Italia per quanto riguarda le Professioni Sanitarie, dove abbiamo l’unico corso di Infermieristica accreditato nazionalmente, e siamo al settimo posto su 37 corsi di atenei pubblici classificati per quanto riguarda Medicina e Chirurgia e primi in Emilia Romagna”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina e professioni sanitarie Unimore, nuovo boom di domande

ModenaToday è in caricamento