Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

“Difendiamo la nutria!”, parte la campagna animalista della Brambilla

Il deputato di Forza Italia pronta a dare battaglia per la salvaguardia delle nutrie, al centro di una trentennale politica di abbattimenti di massa. Ma nella Bassa modenese la fulva animalista riscontrerebbe poco successo...

Proprio nei giorni scorsi, dopo uno stop dettato da cambi normativi, è ripresa la campagna di abbattimento delle nutrie lungo i fiumi e i canali della nostra provincia. Ma gli agenti della Polizia Provinciale e e cacciatori coadiutori sono avvisati: dagli argini potrebbe sbucare una folta chioma di capelli rosso fulvo, pronta a pararsi sulla loro strada. L'indicazione di massima è quella di arretrare e riporre la doppietta, dal momento che si tratta dell'on. Michela Vittoria Brambilla, pronta a dare battaglia.

Già, perchè l'ex Ministro del Governo Berlusconi e attuale Presidente della Commissione Bicamerale per l'Infanzia e l'adolescenza è quanto mai determinata a condurre una nuova iniziativa animalista, annunciata proprio nei giorni scorsi sul suo profilo Facebook. Però questa volta le creature da salvare non sono teneri beagle o altri animali da compagnia, bensì le temute e osteggiate nutrie d'importazione della Pianura Padana.

La Brambilla si è fatta immortalare con la sua nuova amica, Maraya, una “nutria dolcissima”. Ed è partita la campagna che già raccoglie proseliti soprattutto nel mantovano: “Diciamo basta alle crudeli stragi di nutrie che gli amministratori locali continuano a mettere in atto in tutta l'Italia. Non accettiamo che vi siano animali considerati di serie B o addirittura nocivi. Difendiamo anche la nutria!”. Questo è il grido di battaglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Difendiamo la nutria!”, parte la campagna animalista della Brambilla

ModenaToday è in caricamento