rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Tangenziale Nord Boris Leonodovic Pasternak

Troppe buche in tangenziale, il Comune abbassa i limiti di velocità

Dai canonici 70 chilometri orari si passa ai 50. L'ordinanza comunale, emessa a causa della presenza di buche e crepe, durerà fino al marzo del prossimo anno. Già previsti dai tecnici interventi di ripristino definitivo del manto stradale

Buche, voragini, auto con sospensioni e cerchioni distrutti, parabrezza crepati o infranti da frammenti di asfalto, carri attrezzi al lavoro a pieno regime e automobilisti infuriati come non mai. Tutto ciò sta andando in scena da diverse settimane sulle strade modenesi e, soprattutto, sulle tangenziali ridotte sempre di più a una mulattiera. Nella sua cronica ristrettezza di risorse, il Comune di Modena sta cercando di muoversi alla bell'e meglio con riparazioni estemporanee basate sull'installazione di vere e proprie "toppe" sul manto stradale: in attesa di massicci interventi strutturali, l'Amministrazione si impegna a rendere più "leggero" il piede degli automobilisti.

Da oggi, infatti, sino al 22 marzo 2014 sui tratti di tangenziale, Carducci, Pasternak, Nuova Estense, tra via Emilia Est e via Vignolese, e Mistral, di competenza del Comune di Modena, il limite di velocità è stato ridotto da 70 chilometri orari a 50 chilometri orari. La decisione è stata assunta con un’ordinanza dell’Amministrazione comunale dopo che i tecnici hanno constatato che il manto stradale presenta un invecchiamento accelerato con la formazione di numerose crepe e buche, pericolose per gli automezzi in transito. In attesa dei lavori di sistemazione definitiva delle importanti arterie, già messi in calendario dai tecnici, i tratti interessati nei due sensi di marcia sono: dalla rotatoria di via Vignolese - tangenziale nuova Estense all’uscita Canaletto sud e centro. L’altro tratto interessato è quello che va dall’uscita via Emilia Ovest all’uscita Cognento- cavalcaferrovia San Geminiano. Nei vari tratti stradali sono già stati posizionati da tecnici comunali, in accordo con la Polizia municipale, cartelli segnalatici che indicano la strada deformata e i nuovi limiti di velocità.

Vedendo l'indignazione generale montare a spron battuto in merito alla durata dell'ordinanza, l'Amministrazione ha diramato nel pomeriggio una nota stampa in cui fa presente che l'ordinanza prevede sì formalmente il periodo di un anno, ma l'impegno del Comune è quello di "creare le condizioni finanziarie per interventi di somma urgenza che possano partire al più presto”. Così l'assessore al Bilancio Giuseppe Boschini e l’assessore ai Lavori pubblici Antonino Marino, il quale ha incontrato nel pomeriggio di oggi, martedì 26 marzo, le imprese interessate. La durata dell’intervento, una volta superati i vincoli determinati dal Patto di stabilità che bloccano i lavori già previsti, sarà di alcune settimane.  “Servono infatti interventi strutturali – spiegano dal canto loro i tecnici comunali – ma in attesa di riuscire a far partire i lavori dobbiamo fare di tutto per garantire la sicurezza stradale installando l'apposita segnaletica. Gli interventi in programma non riguardano solo le tangenziali ma anche le principali arterie cittadine”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppe buche in tangenziale, il Comune abbassa i limiti di velocità

ModenaToday è in caricamento