rotate-mobile
Cronaca

Lotta al cyber-bullismo, Facebook predispone una nuova applicazione

Telefono Azzurro, Save the Children Italia e Facebook si sono coalizzati contro il cyber-bullismo. Facebook permetterà di bloccare chi compie atti di bullismo online. Il prof. di Unimore Ernesto Caffo vuole accostare a questa applicazione un'educazione alla rete

Per i bulli si auspicano tempi difficili. Questo è il messaggio che Facebook, Save the Children Italia e Telefono Azzurro vogliono lanciare, per combattere più significativamente il fenomeno del bullismo. Si tratta di una piaga sociale che colpisce 1 adolescente su 5 e che vede partecipare, attivamente o passivamente, il 50% dei ragazzi. Facebook sta mettendo appunto una funzione che permetterà agli utenti di segnalare persone che compiono atti di bullismo.

A voler porre un freno a questo fenomeno violento è Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro, nonché ordinario di Neuropsichiatria all’Università di Modena e Reggio Emilia, che sostiene che serve un’educazione anti-bullismo fin da piccoli e specialmente nei primi mesi in cui i ragazzi si affacciano alla rete internet.

Perché infatti al bullismo “tradizionale” si è affiancato, con la nascita della rete, il cyberbullismo. Il fenomeno è studiato sin dal 2002  e nel 2012 è persino uscito un film denuncia, Disconnect. Si tratta di messaggi online violenti, creazione di gruppi e pagine diffamatorie, e pubblicazioni di informazioni o immagini private. Nel 67% dei casi l’atto di cyberbullismo avviene attraverso messaggi istantanei, mentre per email, chat rooms e siti web si riduce al 25% delle volte.

La nuova funzione di Facebook permetterà non solo di bloccare l’utente cyber-bullo, ma anche di segnalarlo così da impedire futuri atti violenti, e il suo successo dipenderà dall’educazione alla rete che si saprà impartire ai giovani.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al cyber-bullismo, Facebook predispone una nuova applicazione

ModenaToday è in caricamento