Cronaca Montese

Giallo di Montese, la morte sarebbe imputabile ad una caduta

Fugate le ipotesi di concorso di terzi nel decesso del 52enne di Gaggio Montano, trovato senza vita nei pressi di un agriturismo di Montese: si sarebbe trattato di un tragico incidente

Aveva 52 anni, e risiedeva nel comune bolognese di Gaggio Montano, l'uomo il cui corpo è stato ritrovato senza vita all'alba di domenica mattina dai proprietari dell'Agriturismo "Il Palazzino" di Maserno, a Montese. Il cadavere presentava diverse contusioni, che in un primo momento avevano fatto paventare l'ipotesi di un omicidio: una strada ormai abbandonata in favore di quella, fin da subito più plausibile, del tragico incidente.

L'uomo infatti, camminando nel buio probabilmente inibito dall'alcool, sarebbe inciampato nel muretto antistante l'agriturismo, che presumibilmente stava raggiungendo a piedi per passarvi la notte dopo aver trascorso la serata nei locali del paese. Secondo un primo riscontro autoptico e i rilievi di Carabinieri e Polizia Scientifica, il violento impatto con l'asfalto avrebbe cagionato un trauma cranico tale da condurlo alla morte, della quale soltanto qualche ora dopo si sarebbero accorti i proprietari dell'agriturismo. 

In Procura, come da prassi, è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti, ma sarebbe da escludere l'intervento di terze persone nella dinamica del decesso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo di Montese, la morte sarebbe imputabile ad una caduta

ModenaToday è in caricamento