rotate-mobile
Cronaca

Notte brava, condannati per resistenza quattro calciatori del Modena

Il Tribunale di Modena ha riconosciuto colpevoli Signori, Ardemagni, Caglioni e Jefferson Oliveira, che nella primavera 2012 si resero protagonisti di una rumorosa serata in un residence modenese e ostacolarono le verifiche degli agenti

Colpevoli di resistenza a pubblico ufficiale e condannati a sei mesi, con pena sospesa. E' questo il verdetto del Tribunale di Modena dove sedevano imputati quattro calciatori in forza al Modena F. C. nella stagione 2011/2012. Si tratta di Francesco Signori, ancora nelle fila gialloblu, di Matteo Ardemagni, Jefferson Oliveira e Nicholas Caglioni , ora approdati in altre formazioni.

I fatti risalgono alla notte tra il 12 e il 13 aprile di tre anni fa, che i giocatori avevano trascorso nella camera di un residence, abbandonandosi a festeggiamenti molto rumorosi. Un po troppo rumorosi, dal momento che i vicini avevano avvertito le forze dell'ordine, che si erano recate sul posto trovando un'accoglienza tutt'altro che amichevole.

Le colpe contestate ai calciatori riguardano proprio l'atteggiamento nei confronti degli agenti della Municipale, scacciati in malo modo durante il controllo, offesi, minacciati e trattati con prepotenza. Vistisi sbattere la porta in faccia, i vigili avevano poi richiesto l'intervento dei Carabinieri e i controlli si erano protratti in un clima teso, poi sfociato nella denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte brava, condannati per resistenza quattro calciatori del Modena

ModenaToday è in caricamento