rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Via Divisione Acqui / Via Divisione Acqui

La Polizia contro le discriminazioni, truck multimediale e convegno

Lunedì 11 maggio campagna itinerante di educazione alla legalità “Tutti differenti, tutti unici…insieme contro le discriminazioni”. Incontro con personalità dello sport e dello spettacolo per 250 ragazzi e un convegno pomeridiano in Questura con Cecile Kyenge

Anche la Polizia di Stato si muove in prima persona contro il fenomeno delle discriminazioni. Farà infatti tappa a Modena la campagna itinerante “Tutti differenti, tutti unici…insieme contro le discriminazioni” realizzata dall’OSCAD (Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti Discriminatori) voluta dallo stesso Vice Direttore Generale della Polizia, Fulvio della Rocca. Un'iniziativa volta a tenere alta l'attenzione sui temi delle disciminazioni, siano esse razziali, sessuali o religiose, e rivolta in particolar modo agli studenti.

Lunedì 11 aprile a Modena si terranno quindi due momenti formativi. Il primo al mattino, con la presenza di un truck allestito con aula multimediale, che si sistemerà accanto al centro commerciale I Portali. Saranno circa 250 gli studenti delle scuole modenesi che vi saliranno a turno, per approfondire in maniera specifica di discriminazioni 2.0, che coinvolgono in maniera particolare il mondo adolescenziale e la Rete. All’evento parteciperanno in qualità di testimonial alcuni personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo. 

Nel pomeriggio, invece, si svolgerà un convegno organizzato dalle sei Questure interessate dal tour, cui prenderà parte, tra gli altri, l’euro-parlamentare, On.le Cécile Kyenge ed il professor Claudio Baraldi, ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Studi linguistici e culturali. Nel corso del convegno si affronteranno tematiche di interesse, ispirandosi al pensiero del fondatore dell’OSCAD, Prefetto Antonio Manganelli, il quale sosteneva che “alle vittime di discriminazione viene impedito di vivere”. All’evento prenderà parte anche una delegazione della comunità pakistana di Carpi che, secondo gli ultimi dati in possesso,  risulta essere la più numerosa d’Italia.

L’OSCAD è un organismo interforze, istituito nel 2010, di cui fa parte la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri fortemente impegnato sul territorio per diffondere la cultura della legalità e del contrasto ad ogni forma di discriminazione. Gli uffici dell'OSCAD ricevono da tutta Italia le notizie di reati discriminatori, per trattarli in modo dedicato. In quattro anni si è occupato di circa 700 casi, nel 55% dei quali il motivo discriminatorio era di natura razziale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Polizia contro le discriminazioni, truck multimediale e convegno

ModenaToday è in caricamento