rotate-mobile
Cronaca Ospedale Universitario / Piazza Pozzo

Cardiologia, Maria Grazia Modena rimane ai domiciliari

Questa la decisione del Gip dopo che i difensori dell'ex primario di Cardiologia del Policlinico avevano richiesto la revoca della misura cautelare: ravvisato il pericolo di inquinamento delle prove

Niente da fare per Maria Grazia Modena. L'ex primario di Cardiologia del Policlinico di Modena rimane agli arresti domiciliari. La dottoressa era stata arrestata insieme ad altri otto medici con l'operazione 'Camici Sporchi' del Nas dei carabinieri per presunte sperimentazioni non autorizzate e a fine di lucro sui pazienti. Così ha deciso il Gip di Modena dopo che i difensori della Modena avevano richiesto la revoca della misura cautelare. È stato ravvisato il pericolo di inquinamento delle prove dopo che proprio ieri gli inquirenti avevano riscontrato una email inviata dall'ex primario a un collega con delle disposizioni di natura didattica legate alle lezioni universitarie da tenere in sua assenza. I difensori della Modena precisano che l'email non aveva contenuti relativi all'inchiesta e che è stata inviata dopo che alla Modena era stato tolto il divieto di comunicare. Torna invece in libertà l'assegnista di ricerca Simona Lambertini, tra i nove medici arrestati e che si trovava ai domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cardiologia, Maria Grazia Modena rimane ai domiciliari

ModenaToday è in caricamento