rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Ospedale Universitario / Piazza Pozzo

Cardiologia: indagato anche l'ex dg del Policlinico Stefano Cencetti

L'ammissione è stata fatta all'Agenzia Giornalistica Dire: a suo carico viene ipotizzata l'omissione di atti di ufficio relativamente ad un unico studio giudicato clandestino dalla Magistratura

La notizia era nell'aria da giorni e alla fine è giunta l'ufficialità. Nell'ambito dell'inchiesta dei Carabinieri "Camici sporchi" che coinvolge la Cardiologia di Modena, è indagato anche l'ex dg del Policlinico Stefano Cencetti. Lo ha riferito il diretto interessato all'Agenzia Giornalistica Dire: a suo carico è stata ipotizzata l'omissioni di atti d'ufficio relativamente a un unico studio giudicato clandestino dalla Magistratura cui non avrebbe compiuto "tutti gli atti necessari in qualità di Direttore Generale". 

Cencetti era avviato alla pensione a partire dal primo gennaio 2013, dato che lo scorso 31 ottobre aveva abbandonato l'incarico in Regione assunto a Piacenza dopo l'avvicendamento a Modena con Licia Petropulacos, incarico su cui il gruppo regionale del Movimento 5 Stelle aveva concentrato l'attenzione parlando di una retribuzione annua lorda di oltre 546mila euro. Per Cencetti, la rinuncia a proseguire l'incarico è dettata da "questioni strettamente personali" legate anche al sisma dello scorso maggio: "Dal 20 maggio sono fuori casa - ha riferito all'Agenzia Giornalistica Dire - devo quindi impegnarmi a ricostruire in parte la mia esistenza", circostanza che "richiede tempo e impegno che solo pensionandomi posso trovare e indirizzare alla ricostruzione". In merito ai mancati controlli su Cardiologia e i rapporti tra medici e aziende, Cencetti conclude dicendo di non avere nulla da aggiungere a quanto dichiarato dall'Assessore Lusenti in Regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cardiologia: indagato anche l'ex dg del Policlinico Stefano Cencetti

ModenaToday è in caricamento