rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca

Cardiologia, Giovanardi: "Dimissioni per il dg Petropulacos"

Attacco frontale del senatore Pdl, il fratello medico nonché ex primario del pronto soccorso, e Fabio Galli, presidente regionale Codacons: "Possibile che nessuno dei piani alti non sapesse nulla?"

Attenti a quei tre. Il senatore, il fratello medico e il presidente regionale del Codacons. Insieme, nella data odierna, Carlo Giovanardi, Daniele Giovanardi e Fabio Galli hanno scritto un nuovo capitolo delle polemiche susseguitesi alle indagini della Magistratura sul reparto di Cardiologia del Policlinico di Modena: "Come fanno i dirigenti del nosocomio modenese, i vertici della sanità e le istituzioni locali a dire che non sapevano niente?". Il riferimento? Le sperimentazioni non autorizzate in cambio di tangenti che per due anni sarebbero state eseguite nel reparto diretto dalla professoressa Maria Grazia Modena, oggi agli arresti domiciliari.

Daniele Giovanardi ha ribadito di aver comunicato più volte alla direzione dell'azienda ospedaliero-universitaria modenese e alla Regione che nel reparto accadevano "cose strane. Segnalazioni - si è lamentato - che sono state sistematicamente ignorate". L'ex primario è andato oltre e ha attaccato l'attuale dirigenza: "Il mio atteggiamento - ha detto - mi è costato il posto". Daniele Giovanardi ha fatto riferimento al suo pensionamento anticipato, che risale a qualche settimana fa. Una decisione presa al culmine di un duro scontro col direttore generale della struttura Licia Petropulacos "che - ha attaccato - dovrebbe fare un passo indietro". All'incontro era presente anche il presidente del Codacons di Modena Fabio Galli che ha ricordato che "il caso è scoppiato perché, a un certo punto, è stato operato e ha riportato danni il presidente dell'associazione 'Amici del Cuore', che ha avuto la forza di denunciare l'accaduto. Se ci fosse stata una persona qualunque al suo posto cosa sarebbe successo?". La conclusione per il trio è amara quanto ancorata all'assurdo: "Siamo giunti alla situazione in cui viene punito chi denuncia e non chi sbaglia", hanno chiosato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cardiologia, Giovanardi: "Dimissioni per il dg Petropulacos"

ModenaToday è in caricamento