Gas Rivara, lettera minatoria a leader comitato "pro deposito"

È nelle mani degli operatori della Questura di Modena il messaggio intimidatorio recapitato due giorni fa a Carlo Albano, leader di un comitato di imprese locali favorevoli al deposito gas di Rivara

"Se ci tieni alla tua salute, stai lontano dal deposito e dalla bassa". Questo il testo della lettera minatoria recapitata due giorni fa a Carlo Albano, ex segretario comunale attualmente a capo di un comitato favorevole al deposito gas Rivara, il "Comitato delle imprese per lo sviluppo". "Non mi faccio intimidire da questo gesto", ha dichiarato Albano dopo essersi recato alla Questura di Modena in via Giovanni Palatucci per sporgere denuncia e consegnare la lettera agli agenti della polizia di Stato. L'ex segretario comunale si è detto ancora più convinto della bontà della sua battaglia e ha affermato di avere già raccolto 40 firme fra gli imprenditori del luogo: "Conto di arrivare a 50 prima del 15 gennaio, quando consegnerò l'elenco al presidente della Regione, Vasco Errani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

Torna su
ModenaToday è in caricamento