menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assegnata alla Guardia di Finanza una casa confiscata in un'indagine sulla camorra a Castelfranco

Una villetta a schiera sarà utilizzata come alloggio per i finanzieri. L'immobile era stato sequestrato nel 2013 nell'ambito di un'inchiesta sugli affari dei Casalesi

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Modena avrà a disposizione un'abitazione da destinare ad alloggio per il proprio personale, grazie al conferimento al Corpo di un immobile sequestrato alcuni anni fa. L’unità immobiliare, disposta su 3 livelli di un edificio condominiale a schiera, è stata oggetto di apposito decreto di destinazione emesso, nel gennaio 2017, dal Direttore dell’Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata in ottemperanza alla vigente normativa che prevede la possibilità, tra l’altro, che i beni confiscati siano mantenuti al patrimonio dello Stato e destinati a finalità di pubblico interesse. 

La villetta a schiera in questione era stata sequestrata in maniera preventiva nel 2011 e poi confiscata definitivamente nel 2013 ad una persona indaganta nell'ambito di un'inchiesta per mafia. Si tratta della vicenda relativa alla presenza di affiliati ai clan Casalesi sul nostro territorio, che aveva riempito le cronache locali negli anni passati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento