rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Castelfranco Emilia

Castelfranco: tenta di sfuggire ai Carabinieri, si ribalta l'auto

Folle inseguimento stanotte sulle strade della provincia: i militari dell'Arma si erano messi alle calcagna di un ladro di biciclette che, per sfuggire alla cattura, ha pigiato troppo sull'acceleratore della sua Fiat Bravo

Quando sulla via Emilia le sceneggiature di film alla Vittorio de Sica incrociano le loro controparti di stampo tarantiniano sono proprio guai seri. Lo sanno bene i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modena che stanotte sono stati protagonisti in un folle inseguimento dove il ruolo della preda è stato magistralmente interpretato da un moldavo attivo nel business dei furti di biciclette, arrestato poi ad Anzola, nel bolognese.

LADRI DI BICICLETTE - Grazie all'imbeccata dei colleghi di Rubiera, i militari modenesi avevano ricevuto la segnalazione della fuga di due vetture a seguito di un maxi furto di biciclette avvenuto a Casalgrande, nel reggiano. La pattuglia, giunta nei pressi di Castelfranco Emilia, aveva notato i due veicoli sospetti fermi ad un distributore di benzina: un furgoncino ed una Fiat Bravo.

INSEGUIMENTO - Visti i militari avvicinarsi, l'autista del furgone ha abbandonato il mezzo rifugiandosi nel buio dei campi circostanti, mentre il conducente della Fiat Bravo, il moldavo, non ha esitato a mettere in moto e pigiare a tavoletta in direzione di Bologna, facendosi beffa dei Carabinieri speronando il muso dell’Alfa 159 del 112. Sirena spianata, i militari dell'Arma si sono posti all’inseguimento del fuggitivo: la folle velocità del mezzo guidato dal moldavo e la pioggia battente non hanno ostacolato l’operato dei militari che, meglio di Michael Schumacher, hanno sempre tenuto la Fiat Bravo sotto controllo.

INCIDENTE - Oltrepassato il confine provinciale bolognese, le auto erano giunte all’altezza della rotonda dedicata ai caduti di Nassirya di Anzola nell'Emilia, quando la Fiat Bravo ha imboccato la strada contromano e il moldavo ne ha perso il controllo, urtando il marciapiede, sbattendo contro un palo dell’illuminazione e andandosi poi a ribaltare. Tutto ciò, fortunatamente, senza coinvolgere nessuna persona in quanto nelle vicinanze non stava transitando nessuno. Appurate le condizioni del fuggitivo, che ha riportato solo lievi contusioni, e chiamata immediatamente l’ambulanza, il moldavo è stato estratto dall’abitacolo e trasportato all’ospedale Maggiore di Bologna, piantonato da militari dell’Arma dei Carabinieri in quanto dichiarato in stato di arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco: tenta di sfuggire ai Carabinieri, si ribalta l'auto

ModenaToday è in caricamento