rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Via Emilia Centro

Cede un controsoffitto all'ex Ospedale Sant'Agostino

L'episodio si è verificato ieri pomeriggio al quarto piano dell’ex ospedale in un locale non accessibile al pubblico. I calcinacci hanno urtato contro una finestra mandando in frantumi i vetri. Non si lamentano altri danni

Una piccola porzione di controsoffitto ha ceduto al quarto piano dell’ex Ospedale Sant’Agostino. Il crollo è avvenuto ieri pomeriggio attorno alle 14.30, in un locale del complesso settecentesco non accessibile al pubblico, all’angolo tra via Emilia e via Ramazzini. I calcinacci hanno urtato contro una finestra mandando in frantumi i vetri. Non si lamentano altri danni. L’ala del Sant’Agostino interessata dal cedimento era già in disuso da parecchi anni quando, nel 2004, il personale, le strumentazioni e le attività cliniche dell’ospedale furono trasferite a Baggiovara. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, la Polizia di Stato e gli uomini della vigilanza. Dai primi controlli effettuati questo pomeriggio sulle strutture dell’edificio non risultano problemi di stabilità. Domani si procederà comunque a un’ulteriore verifica per accertare che non vi siano pericoli di ulteriori cedimenti.

Il progetto di recupero e riqualificazione dell’ex Ospedale Sant’Agostino di Modena ha preso forma nel 2007 con la firma di un protocollo d’intesa tra Ministero dei Beni Culturali, Comune di Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, proprietaria di gran parte dell’edificio. Nell’ottobre del 2012 il progetto definitivo ha ottenuto l’approvazione del Ministero per i Beni Culturali. Il progetto esecutivo è stato approvato nel 2013. E’ tutt’ora in corso la selezione del raggruppamento d’imprese che dovrà eseguire i lavori. L’apertura dei cantieri è prevista entro il mese di giugno. I lavori dovrebbero concludersi entro il 2017.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cede un controsoffitto all'ex Ospedale Sant'Agostino

ModenaToday è in caricamento