rotate-mobile
Cronaca

Recuperato il cellulare rubato alla consigliera Eugenia Rossi

Durante una perquisizione domiciliare nei confronti di un 21enne, i carabinieri hanno sorpreso il giovane ad usare lo smart-phone ricercato, in cui era stata inserita una nuova sim. Momentaneamente custodito in caserma, l'apparecchio verrà restituito al proprietario

Eugenia Rossi, capogruppo di Etica e Legalità, potrà riavere il suo telefonino cellulare rubatole lo scorso 6 settembre mentre si stava recando in centro per la serata evento dedicata a Luciano Pavarotti. Lo smart-phone è stato rinvenuto dagli uomini dell'Arma dei carabinieri in possesso di un operaio rumeno di 21 anni residente a Modena, dove vive con alcuni connazionali.

Dopo aver raccolto alcuni indizi ed aver localizzato il giovane, i militari dell’Arma hanno richiesto alla Procura della Repubblica di Modena un mandato di perquisizione domiciliare, nel corso della quale lo hanno effettivamente sorpreso ad usare lo smart-phone ricercato, in cui era stata inserita una nuova sim intestata ad una donna rumena. I Carabinieri lo hanno pertanto denunciato per ricettazione, ma allo stesso tempo stanno ancora indagando su alcune circostanze per verificare eventuali responsabilità anche per la commissione dello scippo. Il telefono, momentaneamente custodito in caserma, verrà restituito alla vittima.              

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recuperato il cellulare rubato alla consigliera Eugenia Rossi

ModenaToday è in caricamento