Cronaca

Cittadini donano nuove attrezzature al reparto di Ostetricia di Pavullo

Dopo una cena e una lotteria di beneficenza l'Ospedale di Pavullo ha raccolto quasi 3mila euro che ha destinato per comprare nuove attrezzature al reparto di Ostetricia, un grande gesto di umanità da parte dei cittadini e dei volontari

Circa 3mila euro stanziati per il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Pavullo. Si tratta del ricavo l ricavato di una cena e di una lotteria, che è servito per finanziare una vasca per il controllo del dolore, due fasciatoi per le degenze e una bilancia elettronica per la raccolta del sangue cordonale.

ENTUSIASMO E GENEROSITA' DELLE PERSONE. Tutto è iniziato con una cena organizzata dalle ostetriche dell’ospedale di Pavullo nell’autunno dell’anno scorso. Un’iniziativa che ha fatto scattare l’entusiasmo e la generosità di tantissime persone e che si è concretizzata con l’acquisto di numerose attrezzature donate all’Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia del nosocomio del Frignano. Con il ricavato della cena e di una piccola lotteria, circa 3 mila euro, sono stati infatti acquistati una vasca con doccia dotata di cromoterapia per il controllo del dolore in travaglio di parto, due fasciatoi per le degenze e una bilancia elettronica per la raccolta del sangue cordonale.

OSTETRICI, VOLONTARI E COMMERCIANTI.  Le attrezzature sono state presentate questa mattina, 26 settembre, nel corso di una cerimonia organizzata per ringraziare i tantissimi donatori, soprattutto commercianti e artigiani di Pavullo e Serramazzoni. Grazie al sostegno del comitato infatti e in collaborazione con il personale dell'area materno-infantile si è giunti ad unire, in occasione della Cena con le cicogne realizzata nell'ottobre 2013, i contributi offerti dai donatori che hanno portato all'acquisto della vasca.  All'evento erano presenti il direttore di Ostetricia e Ginecologia Maria Cristina Galassi, rappresentanti della direzione dell’Ospedale, i volontari di Aseop (Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica) che ha donato la bilancia elettronica, Gianfranco Beneventi che ha contribuito all’acquisto dei fasciatoi e Sarah Brambilla in rappresentanza del “Comitato mamme del Frignano”. 

Siamo veramente soddisfatte di queste donazioni  -spiega la dottoressGalassi - perché ottenute grazie al lavoro e all’entusiasmo di tante ostetriche, infermiere, medici, mamme, volontari e cittadini che in questo modo hanno dimostrato in maniera tangibile la loro vicinanza all’ospedale di Pavullo e al nostro reparto in particolareLe donazioni sono strumenti preziosi per il nostro lavoro e per le mamme che scelgono di partorire a Pavullo. In particolare, la vasca è finalizzata al controllo del dolore durante il travaglio. L'uso dell'acqua, come diversi studi dimostrano, è una ottima metodica di controllo del dolore. Nel nostro reparto molti sono stati gli sforzi rivolti a implementare le metodiche naturali, comunque non farmacologiche, rivolte a supportare le donne nell'affrontare il dolore del parto, ivi compresa idropuntura, digitopressione, shiatsu, aromaterapia e moxibustione, oltre a garantire l'uso dell'agopuntura in continuità assistenziale nel puerperio e allattamento. Si è voluto lavorare in questo senso in linea con il programma regionale rivolto all'utilizzo della medicina non convenzionale nelle strutture ospedaliere”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadini donano nuove attrezzature al reparto di Ostetricia di Pavullo

ModenaToday è in caricamento