rotate-mobile
Cronaca

Centri di accoglienza: aprono in 9 nuovi comuni, chiudono a Bomporto e Maranello

La Protezione Civile apre entro sera i centri di accoglienza di Carpi, Castelnuovo Rangone, Castelvestro, Nonantola, Pavullo, Prignano, Savignano sul Panaro, Serramazzoni e Vignola. Chiudono a Bomporto e Maranello

Sono in corso le operazioni per allestire nuovi centri di accoglienza per i cittadini colpiti dalla interruzione dell’energia elettrica a causa della neve. La Protezione civile della Provincia nella sede del Centro unificato di  Marzaglia sta coordinando e inviando materiale (soprattutto letti) per aprire, in accordo con i Comuni, entro la serata i centri di accoglienza a Carpi, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, Nonantola, Pavullo, Prignano, Savignano sul Panaro, Serramazzoni e Vignola; rimangono aperti i centri allestititi venerdì 6 febbraio a Castelfranco Emilia, Palagano e Polinago. Chiudono quelli di Maranello e Bomporto che in caso di necessità utilizza la struttura di Nonantola.

Dalla serata di giovedì e per tutta la giornata di venerdì 6 febbraio i tecnici di Hera e Enel sono intervenuti per riparare i danni alla rete elettrica danneggiata per la caduta di pali e di alberi sotto il peso della neve ma i tecnici confermano che tuttora numerose utenze non potranno essere ripristinate prima di sabato 7 febbraio.

La situazione e la pianificazione dei centri potrebbe mutare nel pomeriggio a seconda dell’efficacia degli interventi dei tecnici di Hera e Enel per riallacciare le abitazioni al servizio e per la verifica di ulteriori problematiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri di accoglienza: aprono in 9 nuovi comuni, chiudono a Bomporto e Maranello

ModenaToday è in caricamento